I castelli

   Cigognola
La struttura dell'antico castello si caratterizza per la superstite torre quadrata coronata da merli ghibellini con piombatoi e feritoie. La costruzione viene fatta risalire al XIII secolo ad opera dei Sannazzaro. Passato alla famiglia dei conti Arnaboldi Gazzaniga, lo trasformarono in residenza signorile.

  Montalto Pavese
Il castello è ubicato a quota 466 s.l.m. e si palesa come costruzione in pietra e mattoni a vista sviluppantesi su una pianta di circa 120 m di lunghezza per 20 m di larghezza e 15 m di altezza. Esso mostra quattro torrioni tozzi e quadrati uno dei quali, quello a levante, è leggermente piu' alto degli altri. Fu fatto costruire nel 1595 da Filippo Belcredi. Gli ultimi e decisivi miglioramenti apportati sono opera degli attuali proprietari i conti Balduino.

  Nazzano
L'abitato di Nazzano era luogo fortificato già prima dell'anno mille. Costruito dai Malaspina, costituiva un importante baluardo difensivo della valle Staffora. Ha subito radicali restauri e trasformazioni nel 1905 ad opera degli attuali proprietari.

  Oramala

La rocca risalirebbe intorno all'anno mille, prima dimora dei Malaspina, uno dei più potenti casati dell'Italia settentrionale, feudo citato da Dante Alighieri. Sovrasta l'affascinante antico borgo, il castello è stato restaurato e ricostruito dal Sen. Panigazzi ed è visitabile.


  Zavattarello
Le origini del castello, sono antecedenti all'anno mille. Subì numero assedi senza mai essere espugnato. Fu devastato da un incendio da parte dei Franco-Liguri nel 1747, venne successivamente restaurato e ricostruito dal Conte Carlo Dal Verme nel 1895.  Ora di proprietà comunale è perfettamente restaurato e visitabile.

  Montesegale
Il castello di Montesegale, di cui si vedono le strutture superstiti su un'altura del paese, è stato eretto dai Gamberana in tempi diversi. La rocca, espugnata nel 1415 dal Conte di Carmagnola, capitano al soldo dei Visconti, avversati dai signori di Montesegale, tornò solo piu' tardi in possesso dei Gamberana.
 

ALTRI castelli in Oltrepò Pavese

Rocca de' Giorgi
L'antico castello, che si ergeva in vetta ad un poggio di 344 m all'estremità nord di uno sperone di argille scagliose, è stato quasi sicuramente ricostruito da Fiorello Beccarla alla metà del XIV secolo. Nonostante lo stato di abbandono i ruderi conservano tuttavia un aspetto suggestivo evocando le fosche età medioevali.

ed ancora: Soriasco  -  Torre degli Alberi  -  Mornico Losanna - Voghera -  Pietragavina  - Stefanago - Varzi  - Fortunago  - Castelletto di Branduzzo – Arena Po



Alla lista delle risorse culturali ed architettoniche dovremmo aggiungere gli edifici religiosi, ma per brevità ne citiamo solo i due più vicini che meritano di essere visti: l'Abbazia di Sant'Alberto (nella foto sopra) ed il Tempio della Fraternità di Cella


             LINKS  UTILI